Posts Tagged ‘design-mediator’

Design mediatore tra bisogni e saperi

Celaschi F., Il design come mediatore tra bisogni, in Germak C. (a cura di), Uomo al centro del progetto, Umberto Allemandi & C., Torino 2008, pp. 19-31.

Celaschi F., Il design come mediatore tra saperi, in Germak C. (a cura di), Uomo al centro del progetto, Umberto Allemandi & C., Torino 2008, pp. 40-52.

ISBN 978-88-422-1629-2

Lingua: ITALIANO/INGLESE

Cos’è un designer contemporaneo se non il risultato dei saperi attraverso i quali viene formato? In questi due saggi, Flaviano Celaschi formula il modello del design come mediatore di saperi e di bisogni, definendo i tratti di una disciplina che si insedia a metà strada tra quattro sistemi di conoscenze tra loro tradizionalmente difficilmente dialoganti: l’arte/creatività, la tecnologia/ingegneria, l’economia e la gestione e le “humanities”. Leggi il resto… »

Il design come mediatore tra saperi

L’integrazione delle conoscenze nella formazione del designer contemporaneo

BENI DI SCAMBIO E CULTURA DI PROGETTO
Il design è disciplina giovane che sta costruendo poco a poco i suoi statuti e perfezionando i suoi strumenti di ricerca. Sono passati solo dieci anni dall’istituzione del primo corso di laurea in Disegno industriale in Italia, un passo che ha contribuito a sviluppare questo insieme articolato di conoscenze dal limbo internazionalmente riconosciuto dell’azione professionale del progettista-artista-architetto per accompagnarlo nel difficile percorso di disciplina universitaria .

Leggi il resto… »

Il design come mediatore tra bisogni

La cultura del progetto tra arte-scienza e i problemi quotidiani: l’esempio dei beni culturali

LA CONDIZIONE OSSERVATA
Nei paesi avanzati è ormai forte la consapevolezza che lo sviluppo, la ricchezza e l’innovazione siano fortemente correlati con la capacità di attirare, attivare e fortificare relazioni tra il sistema del sapere (arte, creatività, scienza, humanities) e la base produttiva e riproduttiva della società.
Osserviamo che in molte nazioni sviluppate economicamente, scienza e conoscenza alta sembrano rinchiudersi progressivamente nei loro alvei protetti, allontanandosi dalle persone e dalla capacità di influire nella vita di tutti i giorni. Sempre meno le persone ne hanno comprensione e riescono a formulare giudizi sull’opportunità degli investimenti fatti in questa direzione .


Leggi il resto… »

©Flaviano Celaschi | RSS | amministrazione | spazio ftp
project by Luana Marmo | powered by Mavida snc with WordPress